ENDOMETRIOSI

 

 

Con questo termine di definisce la condizione patologica provocata dalle dissminazioni o dalla crescita di tessuto endometriale in sede anomala(ectopica). Questa malattia ha caratteristiche singolari e che va distinta d patologie infiammatorie o neoplastiche. L’endometriosi ectopic; ovvero fuori la sede naturale subisce come la normale mucosa uteina gli stimoli da parte degli ormoni ovarici in particolare degli estrogeni rd assume atteggiamenti proliferativi e funzionali; compreso lo sfaldamento ed il snguinamento durante il ciclo mestruale, simili a quelli che si verificano nell’endometrio normale.

La malattia è quasi sempre in età feconda; ovvero in presenza di piena attività delle ovaia, e si verifica in via eccezionale anche in età puberale e tende a regredire nella post-menopausa o dopo Isterectomia totale. L’endometrio ectopico  può localizzarsi anche dentro l’utero nello spessore del miometrio e  in questo caso di determina la cosiddetta adenomiosi; oppure endometriosi interna. Se invece l’endometrio ectopico si trova sul peritoneo pelvico o negli altri organi pelvici; quali ovaia, legamenti uterini, setto retto-vagimale, vescica, sigma ecc., si parla di endometriosi esterna pelvica.

L’endometriosi si può anche reperire in organi a tessuti al di fuori  e lontani dalla pelvi; ad esempio in ombelico, vulva, cicatrici di interventi pregressi laparotomici, appendice, polmoni: in questo caso l’endometriosi prende il nome di  quel detrminato organo colpito; ad esempio, “Endometriosi polmonare

Va  detto comunque, che questa è una condizione decisamente molto rara.

ENDOMETRIOSIultima modifica: 2015-08-06T14:23:53+02:00da un_uomonormale3
Reposta per primo quest’articolo

Commenti

ENDOMETRIOSI — 10 commenti

Lascia un commento